Fammi entrare nella tua vita. Anche e soprattutto dove sei sola e nessuno ti vede: fammi entrare. Dammi il senso di qualcosa che capiti matematicamente una volta al mese.

martedì 6 ottobre 2009

Mi manca Clelia.

Non aggiorno da un sacco, straaaano. Sto meglio, è come quando ti svegli presto, ma spontaneamente. Però ti resta un pò d'angoscia. Sto cambiando pelle in modo spaventoso, cambio ogni giorno sempre di più e lo sento su tutto il corpo. Mi piace, è straziante. Domani si passa un nuovo traguardo, l'ennesimo, bellissimo e dolcissimo. Quattro mesi d'amore e rinascita. Se fosse così per tutta la vita, potrei dire di amare appieno anche la vita. Ad ogni modo, pian piano sento la mia giornata che si compone come fosse una sinfonia di Chopin, ma posso ancora fare molto per migliorarmi. Potrei studare un pò di più, almeno diritto. Potrei leggere un pò di più. Basta.
C’era una volta una promessa, una carezza,
un bilocale come una fortezza, chiamarti la mia principessa,
c’era la fretta, del taxi tuo che aspetta ma non vuoi andare
c’era una foto di noi al mare, c’era un vuoto che puoi colmare,
gelati e film da noleggiare, c’era da togliersi i vestiti e poi volare,
c’era la gelosia e tu che te ne andavi, e correre da te
e quando per magia mi chiamavi.

2 commenti:

  1. la canzone che hai citato parla di un amore finito però... due parole per quando tornerai "fuck you".
    bellissima però
    e so che tanto di meglio non troverai...

    RispondiElimina
  2. paola turci mi fa impazzire.

    RispondiElimina